Istria

Le principali attrazioni dell'Istria:

• L'anfiteatro di Pola – Un edificio ben conservato del I secolo, il sesto più grande anfiteatro romano. È molto interessante durante i concerti serali estivi.

• La Basilica Eufrasiana a Parenzo – Monumento del VI secolo, iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO, con bellissimi mosaici bizantini.

• Rovigno – Per molti la città più bella dell'Istria. Bellissimo centro storico sulla penisola, una dozzina di isolotti e un pittoresco promontorio con un fantastico giardino botanico.

• Parco nazionale di Brioni – Isole pittoresche, un tempo residenza e terreno di caccia di Tito, oggi un habitat per uccelli e un paradiso per i turisti.

• Canale di Limski – Una baia stretta e lunga che ricorda un fiordo norvegese, che si ammira meglio dalla barca da escursione.

• Hum, Roć e viale glagolitico – Due minuscole città storiche collegate da un insolito viale che commemora il più antico alfabeto slavo.

• Grisignana – Vecchie case di pietra, strade strette e tortuose un vantaggio… tonnellate di gallerie, pittori, scultori, musicisti e sibariti, ovvero le giornate culturali estive e del tartufo di Grozny.

Istria – To najczęściej odwiedzana kraina Chorwacji. Secondo il Ministero del Turismo croato, oltre un terzo dei turisti stranieri prenota un alloggio in Istria. Gli ospiti vengono principalmente in estate, gdy temperatura morza wynosi 23,3-24,1°C przy średniej temperaturze powietrza 23-25°C. In inverno, il tempo non incoraggia le visite turistiche – fa abbastanza caldo (ok. 10°C), ma umido. Secondo gli autori dei depliant pubblicitari, la forma triangolare della penisola ricorda un cuore. La costa croata dell'Istria ha, senza contare le isole, 445 km di lunghezza.

Pola si trova nel punto in cui la costa orientale incontra la costa occidentale – il centro economico e turistico dell'Istria. Vi sono conservati imponenti monumenti di epoca romana - il più famoso è l'enorme anfiteatro. Non è lontano da Pola a Capo Kamenjak, il punto più meridionale dell'Istria. Gli insediamenti turistici si estendono intorno a Pola e quasi fino al capo, hotel e campeggi, e in riva al mare - spiagge e zone balneari. Vicino a Pola, ci sono diverse isole protette all'interno del Parco nazionale di Brioni. Il più grande di loro, Veli Brioni, era la residenza di Josip Broz-Tito, che per diversi decenni ha deciso le sorti della Jugoslavia.

La costa occidentale sì 242 km di lunghezza. Abbonda di insenature, e le rocce bianche sembrano ancora più luminose contro l'azzurro del mare. Lungo la riva c'è una striscia quasi ininterrotta di campeggi, alberghi e complessi turistici, che in estate sono solitamente pieni di ospiti. Tra le poche belle città storiche, le più interessanti sono: Parenzo con la Basilica Eufrasiana, Rovigno, Umago e Cittanova.

La costa orientale è un po' più corta (203 km), molto meno popolato e meno affollato. Nella sua parte meridionale, dal comune di Barban, non ci sono città più grandi. I centri turistici di questa parte della costa sono la storica Labin e la vicina Rabac.

La capitale amministrativa dell'Istria è Pisino, situato nel mezzo della penisola. Non molti turisti lo raggiungono reach. A Pisino, puoi vedere una meraviglia della natura: l'enorme Jama Fojba, in cui scompaiono le acque del fiume Pazinćica.

L'interno della penisola, in termini di numero di turisti per chilometro quadrato, è completamente diverso dalla costa. Per quelli storici, le piccole città solitamente situate sulle colline dovrebbero essere visitate dalle persone, per chi la vacanza è un momento per esplorare senza fretta monumenti e scoprire vicoli romantici. Probabilmente a questi turisti piacerà Hum – la città più piccola del mondo, Grożnjan, Montona o Pinguente, che si pubblicizza come la città del tartufo.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *